Ed ecco la “MOZZARELLA” incriminata!

Devo ripetere, prima di tutto, che a me piace un sacco! L’ho provata nelle tortillas e in un bulgur con passata, zucchine, peperoni, olive nere, ceci e piselli eeeee… ed era fantastica!

Ed è pure veloce da fare (il più è farla riposare)!

Si scioglie abbastanza, non fila chiaramente, ma per esempio nel bulgur l’ho messa alla fine sul bulgur già condito e l’ho mescolata. Alla fine si era piuttosto sciolta, si vedeva dove erano i pezzetti perchè il bulgur e il condimento erano un po’ più “appallottolati” insieme come se la mozzarella li avesse legati insieme. Ma i pezzi di mozzarella non avevano più la forma che avevano appena tagliati.

Ho trovato tante ricette su internet, dopo un’accurata ricerca, ho deciso di farla come segue.

Preciso che mi è venuta molto più morbida di quelle che ho visto in internet, forse è per questo che si è sciolta un po’ di più una volta scaldata. E’ un po’ come l’interno della mozzarella, morbida. Non so da cosa possa dipendere, forse dalla cottura (preciserò poi nel procedimento), non lo so! La possibilità che mi quadra di più è che ho usato delle quantità piuttosto precise: invece di misurare a cucchiai usando i cucchiai normali da cucina ho usato i cucchiai da misurazione (in realtà non so come chiamarli, sono questi:)

Io li ho VERDI chiaramente ;)

Ingredienti (per una mozzarella):

2 + 1\2 cucchiai di fecola di patate, 6 cucchiai di latte di avena non dolcificato (potete usare anche riso, soia), 2 prese di sale marino, 1 presa di pepe (ma a me che piace ne metterò di più la prossima volta), 3 cucchiai di yogurt di soia al naturale, 1 cucchiaio di panna d’avena (o di soia etc), 1 cucchiaio di margarina, olio evo.

Procedimento:

In un pentolino mescolare la fecola di patate nel latte fino a eliminare tutti i grumi e sciogliere la fecola.

Aggiungere il sale, lo yogurt, la panna e mescolare.

Mettere il pentolino sul fuoco medio-basso e aggiungere la margarina. Continuare a mescolare finchè il composto sarà colloso ma liscio. Mentre mescolate ci sarà un momento in cui potrebbe fare dei grumi, voi continuate a mescolare. Quando arriva allo “stato colloso” togliere dal fuoco e mescolare ancora. Poi rimettere sul fuoco per una quindicina di secondi sempre mescolando. Questa è una “variazione”: c’è chi dallo stato colloso continua a mescolare per alcuni minuti stando sul fuoco, forse è per questo che gli viene più solida, più tipo la mozzarella per la pizza.

Oliare una ciotolina e versarci il composto, coprire con la pellicola e lasciare in frigo a riposare per circa 10-12 ore.

MI SCUSO PER LA FOTO, MA DATI GLI AVVENIMENTI DI IERI SERA (VEDI POST PRECEDENTE), NON ME LA SENTIVO DI FARE UNA FOTO CON GENTE INTORNO, QUINDI NELLA FOTO E’ PRATICAMENTE DIMEZZATA :)

Advertisements