sushi dolce! (finalmente!!!)

Ecco che finalmente sono riuscita a fare il sushi dolce!!!

Ho usato coloranti alimentari e pasta di mandorle.

Non so esattamente quale sia la differenza tra pasta di mandorle e marzapane, ma in Svezia qualsiasi supermercato li vende entrambi in salsicciotti da 100 gr o più fino a 500 gr. Quella che ho preso io si chiama letteralmente “mandel massa” che quindi ho tradotto con l’italiano pasta di mandorle. Quello che mi lascia perplessa è che non è molto dolce, e la cosa mi piace molto dato che non amo il dolce.

Ingredienti:

pasta di mandorle, coloranti alimentari*.

*in questo caso ho usato il verde, il marrone (composto da blu, giallo e verde), e l’arancio (composto da giallo e rosso).

ATTENZIONE: non do quantità perchè ho fatto solo 3 pezzi, quelli che si vedono nella foto.

Procedimento:

formare delle palline di pasta di mandorle e dargli la forma desiderata: in caso si voglia fare un maki la si dovrà stendere. Nel caso si voglia fare un nigiri le si dovrà dare la forma di un rettangolo. E così via..

Colorare della pasta di mandorla di arancio per fare le carote, di verde per fare l’avocado e il cetriolo, di marrone per fare l’alga nori.

Comporre i sushi a piacere.

Per dare l’aspetto di riso alla base bianca ho piegato a metà una cannuccia in modo che il buco avesse la forma di un cuoricino (o di due chicchi di riso vicini, o di un chicco di caffè). L’ho poi usata come uno stampino sulla superficie della base bianca. E’ l’unica cosa che mi è venuta in mente per fare l’effetto riso.

La salsa wasabi è stata fatta con un rimasuglio di pasta di mandorle dipinta di verde.

La salsa di soia con un po’ di cioccolata fondente sciolta e ammorbidita con un pizzico di margarina/burro di soia oppure con un goccio di latte vegetale.

Advertisements