VegLasagne

Da ora in poi ho deciso che posto, ogni tanto, anche qualche ricettina veloce-veloce, poco accurata e con fotografie scadenti (da cellulare).
Non cucinando da tempo per mancanza di tempo e mezzi, scriverò quel che mi ricordo di ricette non proprio nuovissime! :)

N.1.: VEGLASAGNE (spinaci e vegbesciamella)

ACHTUNG: QUESTA RICETTA NON E’ PROPRIO “VELOCE-VELOCE”!!!!!

Ingedienti per una teglia di lasagne (PROBLEMA (fin da subito!ye!): mi viene moooolto difficile dire le quantità, dipende quanto grandi si vogliono, quante persone ci devono mangiare, quanta besciamella vogliamo preparare (c’è a chi piacciono strapiene di besciamella e chi invece è più parco), quanta “imbottitura” di spinaci vogliamo metterci, e così via.. diciamo che non mi ricordo, ma SICURAMENTE sono andata ad occhio, finchè ce n’era!!! La regola è: tanto quanto ce n’è in casa! Se c’è poco rassegnatevi a fare delle lasagne piccole o con pochi strati!!! :) ):

farina 00, acqua, sale, spinaci, latte di soia al naturale, olio evo, pangrattato, (+ aggiunte a piacere).

La pasta
Il mio modo di preparare la pasta fresca veg è molto molto semplice: normalissima pasta senza uovo. Si possono aggiungere delle varianti di veg-uovo, ma non le ho mai provate (per averne un esempio rimando qua: laboratorioveg.altervista.org/blog/tag/pasta-fresca/ )

Unico accorgimento: è preferibile bollire subito le sfoglie, appena fatte: far bollire dell’acqua e sale in una pentola abbastanza capiente, calarci UNA sfoglia (una per volta) e farla bollire per circa 2 minuti. Trascorsi i 2 minuti nell’acqua, stando attenti a non romperla, spostarla in un altro contenitore (in cui possa stare “sdraiata”/stesa, io uso una teglia) piena di acqua fredda. Ripetere il procedimento con un’ altra sfoglia: mentre questa si cuoce, togliere dalla teglia* la sfoglia precedente e disporla nell’ulteriore teglia in cui state preparando le lasagne. E così via per ogni sfoglia!

*Se l’acqua si è riscaldata si consiglia di cambiarla o di aggiungere acqua fredda (il passaggio dall’acqua bollente all’acqua fredda è fondamentale!).

Il ripieno
Ancora più semplice:
– Per gli spinaci: sbollentarli in acqua o passarli in padella, o sbollentarli in acqua E passarli in padella. Se li avete surgelati, beh, scongelateli! :)
– Per la besciamella: in un pentolino di metallo mescolare con il cucchiaio di legno 5-6 cucchiai di farina 00 con olio evo q.b. fino ad ottenere una cremina pittuosto liscia ma non liquida. Mettere sul fuoco BASSO e aggiungere poco a poco il latte di soia al naturale (o di riso o quello che più vi piace). Continuare a mescolare fino alla consistenza desiderata. Aggiungere sapori a piacere: noce moscata di solito, a me piace tanto anche con il pepe!


Composizione

Anche qui la semplicità è di casa: uno strato di pasta, uno strato di spinaci, uno strato di besciamella e così via finchè ce n’è! :)
L’ultimo strato dev’essere, preferibilmente, di spinaci. Va poi richiuso con altra pasta sulla quale versare la besciamella restante e spolverare il pan grattato (io “frullo” le fette biscottate quindi può essere che venga un po’ dolce e ci sia bisogno di salare in superficie (MAI troppo però!!!)).


Cottura

Cuocere in forno a 180° circa per 30 minuti più o meno (viva l’approssimazione! ;) ). C’è chi unge la teglia e chi ci mette la carta da forno anche se è antiaderente già la teglia: io metto la carta da forno!

Pochi e semplici ingredienti,
facilità di preparazione (ancora più facile se avete le sfoglie già pronte),
risultato garantito buonissssssimo!

P.S: le aggiunte vanno chiaramente a piacere: gli spinaci si possono cuocere con cipolla, scalogno, aglio, pepe o quel che più ci aggrada!
Così anche la besciamella si può insaporire a piacere!
Si può, inoltre, aggiungere del lievito alimentare in fiocchi o in scaglie!
Oppure mescolare del tofu con gli spinaci!
Oppure aggiungere altre verdure!
Oppure fare altri strati diversi con ingredienti diversi!
Oppure.. oppure.. oppure..

Advertisements